Le 20 città nella roccia più belle d’Italia

Le 20 città nella roccia più belle d’Italia

Amici di Scopriviaggi.com, ben trovati per un altro viaggio virtuale per le bellezze del MONDO.

Oggi vi porteremo a fare un Tour piuttosto particolare….scopritelo assieme a noi:

Da un paesaggio che può sembrare ostile nascono splendidi borghi.

A volte a picco sul mare, altre invece al centro di valli verdi, raggiungibili a volte con difficoltà, folcloristiche e ricche di sapore italiano, con case scavate nella roccia, calcarea, magmatica o di tufo: sono le città nella roccia più belle d’Italia.  Eccone venti. 

MATERA (Basilicata)

Impossibile non iniziare il nostro elenco con una perla riconosciuta in tutto il mondo. Matera, con i suoi sassi Patrimonio dell’Umanità Unesco, è una delle città sulla roccia abitate più antica del mondo. Le testimonianze che abbiamo infatti fanno risalire i primi insediamenti addirittura al Paleolitico. Scavata nella roccia calcarenitica regala stupore e meraviglia. 

Uno scorcio suggestivo dei Sassi di Matera

MANAROLA (Liguria)

Tra le Cinque Terre c’è lei, Manarola, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, una coloratissima cittadina arroccata sul mare. Il paese si sviluppa attorno al corso del torrente Groppo, dal quale partono dei vicoli in pietra che portano alle case sui fianchi del promontorio.  

Una bellissima veduta di Manarola

CIVITA DI BAGNOREGIO (Lazio)

È uno dei borghi più belli d’Italia: Civita di Bagnoregio si trova nella zona del viterbese ed è detta anche La Città che muore. Per raggiungerla si deve attraversare un ponte pedonale, che porta alle meravigliose piazze, alle vie intricate e alle case in pietra della cittadina. Ma la vista migliore si ha dall’esterno, osservando Civita che si erge sulle calanche che la sostengono.

Una veduta veramente suggestiva di Civita di Bagnoregio nel Lazio

POLIGNANO A MARE (Puglia)

Siamo in Puglia,  direttamente sul mare, su uno sperone roccioso spesso lambito dal vento. È Polignano a Mare, un’altra città dalla bellezza unica, in ogni stagione. Passeggiare per le sue strette vie bianche vi porta a balconi a picco sul mare Adriatico, tra ristorantini, piazze, case affascinanti. 

Polignano a Mare in Puglia

PITIGLIANO (Toscana)

Una città nel tufo, integrata nella roccia alla perfezione, mentre domina le valli verdi della Toscana. Pitigliano ha molti punti di interesse, come Palazzo Orsini, la Cattedrale o il Ghetto. Qui infatti storicamente si trova una comunità ebraica. Da non perdere se siete in zona una degustazione di vini. 

Una veduta di Pitigliano

VITORCHIANO (Lazio)

Questa volta lo sperone di roccia è vulcanico. Siamo infatti in Lazio, a Vitorchiano, borgo dal fascino medievale che si erge molto vicino alla Selva di Malano, dove si trovano i resti di un insediamento etrusco. 

Vitorchiano nel Lazio

SORANO (Toscana)

Torniamo in Toscana, a Sorano, una città splendida in provincia di Grosseto, con le sue case scavate nel tufo che si affacciano sulla valle del Lente. È possibile qui visitare la Fortezza Orsini e soprattutto passeggiare per le Vie Cave, cunicoli ripidi e profondi nel tufo, testimonianza degli etruschi. 

Il borgo di Sorano in Toscana

ISCHIA (Campania)

Ischia vince a mani basse il suo ingresso tra le nostre 20 città più belle nella roccia. Dal Castello Aragonese, che sorge sulla roccia magmatica ed è collegato all’isola maggiore con un ponte di muratura, alla possibilità di un tuffo nelle acque limpide del Tirreno, va assolutamente visitata. 

La splendida Ischia

POSITANO (Campania)

Magica Positano, tra roccia, macchia mediterranea e mare. Da segnarsi è sicuramente la passeggiata panoramica lungo il Sentiero degli Dei. 

Uno scorcio di Positano

AMALFI (Campania)

La Costiera è rinomata in tutto il mondo per la sua storia, i suoi colori, i suoi profumi. Ed ecco che Amalfi va vista, almeno una volta nella vita, tra case sulla roccia, vicoli e gastronomia da far invidia al resto del mondo! 

Amalfi in Campania

MASSAFRA (Puglia)

Massafra è definita la Tebaide d’Italia ed è particolare per le sue formazioni carsiche, chiamate gravine, che sono tipiche della Murgia pugliese e che testimoniano il passaggio di civiltà rupestri molto antiche. Lo sguardo è affascinato dal circondario, fatto di ulivi e trulli. 

Massafra in Puglia

CALCATA (Lazio)

Borgo amato dagli artisti, Calcata spunta dalla roccia di tufo in maniera del tutto naturale. Si trova a circa 40 chilometri da Roma e proprio per questo potrete qui godere della cucina romana di locali e ristoranti caratteristici.

Calcata nel Lazio

PENTEDATTILO (Calabria)


Il nome significa cinque dita e non è un caso: Pentedattilo infatti spunta da una formazione rocciosa che sembra una mano, sorgendo sulla rupe del Monte Calvario. L’antico paese è stato abbandonato nel 1971 ed è diventato fantasma. Ma negli ultimi anni sono nate alcune attività artigianali ed un ristorante che attirano alcuni turisti.

Pentedattilo in Calabria

RAGUSA IBLA (Sicilia)

Ragusa Ibla è il luogo d’eccellenza della avventure del Commissario Montalbano  e colpisce al primo sguardo sia per il suo stile tipicamente barocco che per la posizione in cima ad una collina di roccia. Assolata e ricca di chiese e vicoli, regala emozioni mediterranee. Se poi ci si aggiunge un cannolo in uno dei tanti bar all’aperto la visita diventa ancora più piacevole!

Uno scorcio di Ragusa Ibla in Sicilia

CASTELMEZZANO (Basilicata)

Castelmezzano, sulle Dolomiti Lucane, è un piccolo borgo immerso nei boschi di faggio. Nel tempo la pioggia e il vento hanno scavato la roccia arenaria creando sagome che in alcune condizioni di luce assumono forme particolari, come il becco della civetta, la bocca di leone, di incudine e di aquila reale. Si giunge al piccolo borgo da una galleria scavata nella roccia: Castelmezzano appare così un presepe. 

Una veduta di Castelmezzano in Basilicata

TURSI (Basilicata)

Tursi, in Lucania, colpisce per la sua bellezza. Incanta per esempio il quartiere della Rabatana nel centro storico, realizzato con materiale arenario attraverso i calanchi di argilla. 

Tursi in Basilicata

VALSINNI (Basilicata)

Sempre in Basilicata, un altro luogo affascinante: Valsinni, che domina la valle del Sinni, nel Parco Nazionale del Pollino. Visitate qui il Castello feudale e l’antica città fortificata.

Valsinni in Basilicata

TELLARO (Liguria)

Inserito tra i Borghi più belli d’Italia, Tellaro è un piccolo borgo marinaro sul Golfo della Spezia. Potrete passeggiare tra il castello, il porto e il Palazzo Doria.

Tellaro in Liguria

VIESTE (Puglia)

Sul Gargano, a picco sul mare Adriatico, sorge Vieste, meta delle vacanze di molti italiani, grazie ad un mare cristallino e al suo centro storico fatto di casette bianche e di un castello dal quale osservare splendidi panorami. 

Vieste in Puglia

TROPEA (Calabria)

Issata su uno sperone di roccia a picco sul mare, Tropea è una perla della Calabria. Nata con i normanni, divenne poi un attivo centro marinaro. L’atmosfera qui è rimasta quella di una volta, tra i palazzi nobiliari del ‘700, Piazza Ercole e la vista sul mare. 

Spettacolare e suggestiva vista di Tropea in Calabria

Cari amici di Scopriviaggi.com, il nostro tour dei 20 borghi incastonati nella roccia in Italia termina qui….siamo sicuri che sa stato di vostro gradimento e spunto per delle future visite in questi magnifici e suggestivi borghi. Per ora vi auguriamo come sempre….BUON VIAGGIO!!!!!

GulyScopr.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Instagram