Chicago, la Venezia d’America

Chicago, la Venezia d’America

Bentrovati cari amici di Scopriviaggi.com e cari amanti dei viaggi, oggi vi porteremo alla scoperta di una città che non ha bisogno di presentazioni ma che rappresenta una delle icone degli Stati Uniti d’America e che almeno una volta nella vita andrebbe visitata: Chicago si affaccia sul Lago Michigan, uno dei cinque laghi americani nonché il più grande degli Stati Uniti. Il lago è talmente grande che non si vede la sponda opposta. Quando non è ghiacciato ci navigano persino le navi, tanto è profondo. D’inverno diventa una lastra di ghiaccio unica su cui si può pattinare e passeggiare, mentre d’estate diventa il mare di Chicago, con tanto di spiagge e yacht club. Il quartiere di edifici che si affaccia sul lago è chiamato Gold Coast ed è uno dei più signorili e costosi della città. Oltre al lago, Chicago è attraversata dal Chicago River.

Chicago è la città di adozione del Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Da quando è salito alla ribalta nella corsa alla Casa Bianca la città ha dedicato al proprio cittadino onorario tour tematici nei luoghi da lui frequentati fin da prima che divenisse famoso e tuttora quando capita che venga in città con la famiglia. Nella zona Nord si trovano alcuni dei suoi ristoranti preferiti, il palazzo del Governo dove si reca ogni tanto è a downtown e il discorso della vittoria alle elezioni del 2008 lo fece dal palco di Grant Park, mentre il quartiere in cui è cresciuto e ha studiato il giovane Obama è a Sud.

Dopo il Grande incendio di Chicago del 1871, durante il quale la città bruciò per tre giorni ininterrottamente, distruggendo 17.500 edifici, furono chiamati i più grandi architetti dell’epoca per ricostruirla interamente. Tra i nuovi edifici fu costruito anche l’Home Insurance Buildingil primo grattacielo della storia. Il palazzo era alto dieci piani, ma per l’epoca era già un record. Fu ideato dall’architetto William LeBaron Jenney che faceva parte della Scuola di Chicago che per prima impiegò l’acciaio nelle costruzioni .

La via dello shopping di Chicago è il Magnificent Mile (The Mag Mile) una parte di Michigan Avenue lunga un miglio su cui si affacciano i centri commerciali, i negozi dei brand americani più famosi, gli hotel più belli e gli uffici delle principali compagnie multinazionali. Qui si trovano anche tantissimi locali e ristoranti e molti musei. Sul Mag Mile si trovano anche alcuni dei grattacieli più famosi d’America, come il John Hancock Center, la più recente Trump International Hotel and Tower, gli storici Wrigley Building, Tribune Tower e Chicago Water Tower

Alto cento piani, questo grattacielo iconico si trova sulla centralissima Michigan Avenue ed è stato ideato da Bruce Graham, lo stesso che ha disegnato anche la Willis Tower (ex Sears Tower). Quando fu terminato nel 1968 il John Hancock (detto anche “Big John“) era il grattacielo più alto del mondo. E’ riconoscibile grazie alle due antenne che si trovano in cima come fossero due corna. Dall’osservatorio (360 Chicago), che ha l’unico SkyWalk all’aperto della città, si ha una vista a 360 gradi .

Il quartiere d’affari dove si trovano tutti i palazzi governativi, le sedi delle multinazionali, la Borsa e la maggior parte degli uffici è chiamato ‘loop’. Di giorno è superaffollato ed è un continuo via vai di gente che si muove. Nell’intervallo, la sera e nei weekend si riuniscono tutti al Grant Park, il parco cittadino dove si svolgono anche le manifestazioni più importanti. Davanti al parco c’è la sede del famoso Art Institute of Chicago, che ospita opere di artisti impressionisti e post impressionisti e di molti americani

Il Chicago River è lungo 251 chilometri e scorre attraverso la città che, in certi punti, ricorda una modernissima Venezia. Il fiume è attraversato da tantissimi ponti che permettono di muoversi facilmente. Un canale artificiale costruito nel 1900 collega i canali al Lago Michigan, il lago più grande degli Stati Uniti, su cui si affaccia Chicago

Terminato alla fine del secondo millennio, si trova nel ‘loop’ insieme a Grant Park e si affaccia sul Lago Michigan. I turisti amano venire qui e specchiarsi nel Cloud Gate, una scultura del celebre artista Anish Kapoor detta anche ‘il fagiolo’ (The Bean) per via della forma. Fatta d’acciaio, riflette e distorce lo skyline di Chicago

E’ il grattacielo più famoso di Chicago. Nonostante abbia cambiato nome nel 2009, ancora oggi tutti la chiamano Sears Tower. Quando fu terminato era il grattacielo più alto del mondo, un titolo che mantenne per ben 25 anni. Oltre un milione di persone visitano l’osservatorio al 103esimo piano ogni anno, specialmente da quando è stato inaugurato The Ledge, un balcone di cristallo trasparente a 412 metri d’altezza. Nei giorni di vento si sente persino il piano che oscilla .

Chicago è visitabile a piedi, in metropolitana, in battello o in bicicletta. Lungo i canali si sviluppa il Riverwalk, una lunga passeggiata pedonale che sarà ultimata nel 2016 e che attraversa tutta la downtown arrivando fino al lungolago. E’ costeggiata da locali, ristoranti e banchine dove imbarcarsi per muoversi in lungo e in largo su water taxi o traghetti

Vista in innumerevoli film, tra cui la scena del duello a fuoco sull’ampia scalinata tra mafiosi e poliziotti negli Intoccabili, la stazione ferroviaria di Chicago è uno degli edifici iconici in città. Nascosta sotto una foresta di grattacieli, si sviluppa in orizzontale per oltre nove isolati. La facciata di colonne corinzie, i marmi lucidi dei pavimenti e i lampadari d’ottone riportano indietro nel tempo al periodo belle époque in cui fu costruita .

A Chicago la metropolitana non si chiama ‘underground’ perché i treni viaggiano soprattutto in superficie se non addirittura su binari soprelevati. Viene chiamata semplicemente ‘L’ e ci sono ben otto linee che attraversano la città e che la collegano ai quartieri periferici, tra cui anche l’aeroporto internazionale O’Hare. La Linea Rossa è la più trafficata e, insieme alla Linea Blu, viaggia 24 ore su 24. E’ un ottimo mezzo di trasporto che può essere usato per muoversi in città spendendo poco. I turisti possono acquistare un pass valido 1, 3 o 7 giorni che costa rispettivamente 10, 20 e 28 dollari .

La sera e durante i weekend Chicago diventa una delle città più vivaci d’America. Migliaia sono i locali notturni, alcuni anche storici, dove andare a divertirsi. I giovani arrivano da tutto lo Stato dell’Illinois ed è facile trovare gli hotel pieni nel fine settimana. Tra i locali più caratteristici dove trascorrere una serata vale la pena andare nei club dove suonano blues, in particolare il Chicago blues, suonato con il basso e il piano più che con il sassofono. Se siete fortunati potete anche capitare una sera in cui si esibisce qualche leggenda del blues e ascoltare dal vivo ‘Sweet Home Chicago’ dei mitici Blues Brothers.

La famosa Historic Route 66 collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica passando attraverso gli stati Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, Nuovo Messico, Arizona e California. La distanza complessiva era di 3.755 chilometri. Era una strada usata per la migrazione verso l’Ovest. Più dell’80% del tracciato originale può essere percorso ancora oggi ed è una delle strade preferite dai turisti di tutto il mondo. A Chicago il punto di partenza è davanti al Lou Mitchell’s Restaurant .

Carissimi amici di Scopriviaggi.com, ora vi lasciamo con la speranza che chi ama realmente i Viaggi presto possa tornare a realizzare i propri sogni visitando questa incantevole e magica città!!!!

GulyScopr.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Instagram