Italia-Calabria- Lorica : “La Perla della Sila”

Italia-Calabria- Lorica : “La Perla della Sila”

Ben trovati dallo Staff di Scopriviaggi.com,

oggi vi porteremo alla scoperta di un altro bellissimo luogo da conoscere ed apprezzare per la sua bellezza ed il suo straordinario fascino…stiamo parlando di Lorica, in Calabria, denominata dai tanti “La Perla della Sila”.

Sull’altopiano della Sila che si estende tra la provincia di Cosenza e Catanzaro , nella Sila Grande, vi è un villaggio turistico chiamato Lorica, incastonato nella valle che contorna il lago Arvo.

Il suo comprensorio si adagia sulle rive del lago fino a comprendere anche gli impianti sciistici e di risalita ad una altezza di 1315 metri.

Il nome deriva dal latino “lurica” (una corazza di cuoio degli antichi legionari romani) e ciò poiché considerato posto sicuro ed invalicabile dagli antichi, ove nascondersi e proteggersi da eventuali minacce nemiche, poiché oltretutto è un posto che si espande come una roccaforte vegetale, che nei secoli scorsi si presentava all’uomo come un habitat impermeabile, angusto e selvaggio.

Sviluppatasi lungo l’asse viario della SS 108 bis che da San Giovanni in Fiore porta al bivio di “Bocca di Piazza” e da qui si raggiungono i paesi della pre-sila cosentina, nel corso degli anni una parte dell’abitato si è sviluppato presso il suggestivo lungolago, la strada di accesso che porta il villaggio ai piedi del lago Arvo.

Lorica conobbe un sensibile sviluppo intorno agli anni ’60 quando intorno alle baracche coloniche che costituivano il suo nucleo urbano originario, incominciarono a sorgere centinaia di villette di turisti innamorati delle bellezze naturali della zona e decine di alberghi che ora fanno di questo villaggio uno dei più attrezzati e rinomati della Sila.

Il lago ha da sempre rappresentato un punto di interesse per gli operatori economici della zona, e su di esso, tuttora, si ripongono le speranze di rilancio turistico. Incastonato fra le due più alte vette dell’altipiano silano, ovvero Botte Donato da una parte e Monte Perillo dall’altro, rende ancora più suggestivo ed incantevole il posto. Con una lunghezza di 8,7 km ed un perimetro totale di 24 km, questo lago è il secondo in grandezza dopo il Lago Cecita ed è collegato con il Lago Ampollino tramite una condotta in galleria.

Esso venne realizzato in un’area paludosa, attraverso la costruzione di una diga in terra battuta che è, ancora attualmente, la più grande d’Europa e misura 280 mt. di lunghezza e 22 mt. di altezza. I lavori, durarono dal 1927 al 1931 e fu inaugurata nel 1932 dalla regina Maria Josè di Savoia.Essa ha una capacità che varia tra i 70 e gli 80 milioni di metri cubi. Grazie a queste caratteristiche e a questa conformazione, il lago si presta bene a gare di canottaggio, tant’è che è prevista a breve, il completamento del Centro olimpico di canottaggio.

Il lago inoltre è navigabile, e negli anni ha ospitato gare di canottaggio e windsurf ed ultimamente, nel periodo estivo, può essere attraversato con un battello elettrico alimentato con pannelli solari o affittando dei pedalò.

 Nel periodo invernale invece, è possibile usufruire degli impianti di risalita sciistici che portano da Lorica sino al rifugio posto sulla cima del monte Botte Donato da cui poter gustare oltretutto un panorama invidiabile, infatti nei giorni di massima nitidezza dalla vetta del monte si può apprezzare tutto l’altopiano della Sila nella sua vastità ma soprattutto si scorgono due mari….lo Jonio ed il Tirreno…le due estremità della Calabria….un panorama unico nel suo genere…

Ora non vi resta che scegliere il periodo….e passare dalla vostra agenzia di fiducia per organizzare al meglio le Vostre vacanze da sogno in un posto immerso nella natura ed inimitabile…

Buon viaggio dallo Staff di Scopriviaggi.com

GulyScopr.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *