Alla scoperta di Las Vegas

Alla scoperta di Las Vegas

Las Vegas è una città senza mezze misure, amata o odiata intensamente è riuscita comunque ad affascinare persone di tutto il mondo, incarnando forse più di ogni altro luogo un fenomeno culturale tipicamente americano, tanto da divenire la prima meta turistica di tutte le Americhe.

E’ artificiale e artificiosa, priva di una qualsivoglia attrattiva naturale, cemento e luci nel mezzo del deserto, tuttavia ogni anno la invadono quasi 40 milioni di turisti attratti in modo quasi irresistibile da questo kitsch sfarzoso e ostentato.

Il territorio della città era assolutamente disabitato anche in epoca indiana, salvo costituire nel periodo autunnale tappa per una tribù nomade.

Nel 1931 fu iniziata la costruzione della “Diga di Hoover”, una delle più grandi dighe del mondo, che ebbe il triplice effetto di attutire gli effetti della grande depressione, dare una occupazione agli operai licenziati dalle ferrovie costruite nella zone intorno al 1905, che è anche la data a cui si fa risalire la nascita della città, e creare le riserve idriche e l’energia elettrica indispensabile per l’edificazione di una metropoli nel deserto.

L’ultima circostanza che favorì il decollo della cittadina furono le nuove leggi sul gioco d’azzardo del Nevada, e le leggi per la semplificazione per le procedure per matrimoni e divorzi.

Dal 1935 al 1941 vennero costruiti oltre 200 locali da gioco, per la maggior parte saloon riattrezzati con tavoli appositi, ma fu nell’immediato dopoguerra che arrivarono i grandi capitali che ribaltarono il concetto di casinò all’europea eliminando l’aura di sacralità e introducendo elementi di divertimento e spettacolarità adatti anche al pubblico delle famiglie.

Oggi La Vegas è un enorme parco divertimenti con luci abbacinanti: offre lusso a basso costo unito alla grande illusione di potersi arricchire in una sera.

Un tratto di circa 4 km e mezzo della Las Vegas Boulevard (lunga 17 km), chiamato The Strip, travolge il visitatore con una miriade di suoni, luci e colori ed ospita quasi tutti i Casinò più importanti.

Basta una visita al Ceasar’s Palace per immergersi nell’antica roma, al New York- New York invece con pochi passi si può effettuare un comodo coast to coast  ammirando la statua della libertà e la splendida skyline della grande mela.

E’ possibile fare anche un viaggio in Italia (Casinò Venezia), stupirsi al Luxor, una imponente piramide con tanto di sfinge e obelisco davanti la facciata.

L’Mgm Grand è uno dei più grandi alberghi al mondo con 5000 camere e un ingresso incastrato tra le zampe di un gigantesco leone accucciato davanti alla facciata…

Tutto questo e non solo è Las Vegas….ora non vi resta che iniziare a preparare le valige e passare per tutte le informazioni dalla Vostra agenzia di fiducia…

Buon Viaggio !!!!!

GulyScopr.1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *